Il guinzaglio Flexi: pericoloso o utile?

Molto spesso mi sono domandata se fosse un guinzaglio pericoloso o utile.. ora proverò a tirare le somme di queste notti insonni a pensare al Flexi.

Per chi non lo sapesse  il Flexi è uno dei guinzagli più diffudi al mondo, è un brevetto Tedesco ed è prodotto in Germania ma venduto anche a Piombino Dese.

E’ molto semplicemente un guinzaglio allungabile, una cordella retrattile diciamo, che possiamo bloccare, allungare o accorciare a piacimento. E’ generalmente molto semplice da usare e l’impugnatura di solito è abbastanza ergonomica e anti scivolo, tuttavia i modelli di Flexi e le imitazioni varie sono numerose e non tutti sono comodissimi e intuitivi. Esiste in diverse grandezze e robustezze in base alla taglia del vostro cane, i prezzi vanno dai 10 ai 40 euro.

Il problema che io ho riscontrato nell’utilizzo del Flexi è che se il cane parte alla rincorsa di qualcosa, nel momento in cui schiacciamo il bottoncino del blocco ci becchiamo un bello strattone, sia noi che il cane, cosa che non succede se il guinzaglio è normale perchè il cane non riesce neanche a partire data la lunghezza ridotta. Un altro problema è che se camminiamo distratti e il cane si allontana di 5 metri rischiamo di fare danni, biciclette che si ribaltano, bambini che inciampano, aggressioni ad altri cani o altri umani…

Insomma, il Flexi è l’anello mancante tra il cnae a guinzaglio e il cane libero, è l’aggeggio che ci fa sembrare che il cane sia libero quando invece non lo è, e diciamo ci fa rilassare un pò i riflessi perchè sappiamo di averlo comunque legato a noi… questo abbassare i riflessi però generalmente è fatale. Chi utilizza il Flexi deve sempre stare attento, molto all’erta, perchè gestire un raggio di azione del proprio cane di 5 metri non è affatto facile.

I vantaggi del Flexi sono tuttavia di gran lunga superiori agli svantaggi… non tutti hanno la possibilità di lasciare libero il proprio cane,e almeno in città gli si da la possibilità di addentrarsi dentro le aiuole senza che lo strattoniate per non sporcarvi le scarpe. Il suo raggio di 5 metri gli permette di annusare tutti quegli odori che gli piacciono tanto, e permette a voi di strattonarlo se mangia qualche schifezza.

Se il cane è un pò timoroso, il flexi gli da la possibilità di prendere le sue sicurezze, per esempio se il cane abbaia ad una bici ferma, tirando il guinzaglio con fare spavaldo, state pur certi che se sganciate il flexi dandogli la possibilità di arrivare alla bici, lui tornerà nei suoi ranghi capendo che ha fatto il grosso per nulla… 🙂 Con un guinzaglio normale lui tirerebbe e si avvicinerebbe alla bici con voi al suo fianco che è ben diverso dall’avvicinarsi da solo! Da solo lui è molto meno spavaldo e attaccabrighe…

Un altro potenziale del Flexi è l’aiuto che può darvi nel comando del richiamo :”Vieni”. Con il flexi potete insegnarglielo un pò alla volta senza correre alcun rischio nel lasciarlo completamente libero (che tuttavia io correrei perchè lasciare un cane completamente libero forma lui e forma soprattutti voi stessi).

Insomma in conclusione decisamente Flexi SI! Ben inteso che ritengo sia un guinzaglio per certe occasioni e non per altre… in un luogo affollato o in cui devo tenere sempre il cane sotto controllo decisamente Flexi NO… Ma per le passeggiate e tutto il resto va benissimo!

5 risposte a “Il guinzaglio Flexi: pericoloso o utile?”

  1. Leggevo qua e la sul sito ed ho trovato questo articolo…Non sono molto d’accordo sul “flexi si”,già da tempo ho buttato quello che avevo e non intendo più comprarne e consiglio così anche agli altri. Ti spiego le mie ragioni:
    1.Guinzaglio sempre teso,solitamente insegna a tirare. Il cane sente sempre il guinzaglio teso,è appunto come se tirasse sempre.In questo modo risulta molto difficile insegnargli (parlo della tecnica del guinzaglio lasco,che si basa appunto sul contrasto tra guinzaglio morbido e teso).Sente anche molto di più il fatto di essere legato.
    2. Come hai detto te,quando lo blocchi strattoni automaticamente il cane.Lui non sa a che distanza lo bloccherai e quindi quando aspettarsi lo strattone.Non sa a che distanza può andare.
    3.Per riavvoglerlo ci vuole un pò ,bisogna bloccarlo e riavvicinarsi al cane(sempre che lui stia fermo) e se ci si distrae si rischia di combinare qualche incidente ,per esempio con i ciclisti…

    Principalmente questi sono i motivi,per me è solo comodo per il padrone,ma al cane può creare confusione e stress. Quando citi i vantaggi metti a confronto con un normale guinzaglio di 1 metro o poco più,vero? Invece c’è una soluzione alternativa alle due cose (per me tutte e due negative) che elimina gli svantaggi. Usare un guinzglio NORMALE ma lungo tre metri…La scomodità è solo quella DEL PADRONE di dover accorciare il guinzaglio a mano,ripiegandolo quando il cane è vicino,ma ti assicuro che ci si abitua in fretta e il gesto diventa automatico. Per il resto:
    -E’ possibile dimezzarlo se ci si trova in marciapiedi stretti o in caso di necessità.Basta agganciare la maniglia al gancio e diventa di 1 metro e mezzo. Altrimenti(se la maniglia fosse troppo grande) ne esistono fatti con un anello sul manico,che si aggancia sempre allo stesso modo.
    -Invece quando si è in luoghi più tranquilli si lascia al cane tutta la lunghezza. (se poi si vuole ancora allungare è sufficente tenere il vecchio guinzaglio e usarlo come prolunga per il nuovo,oppure esistono le lunghine)
    -Da gli stessi vantaggi di cui tu parli,quanto ti riferisci ai 5 metri.Compreso il fatto di poter comunicare meglio con gli altri cani avendo più spazio.
    -Essendo normale,si può mantenere sempre morbido.Questo da una sensazione di maggiore libertà al cane: può allontanarsi senza venir strattonato all’improvviso. Se poi il cane tira è decisamente più facile insegnargli a non farlo.Parlando della tecnica che ho citato non prevede l’uso di strattoni(a cui tu hai accennato) ma per comunicare con il cane NON si usa il guinzaglio.Solo gesti e voce.Per esempio si può interromperlo mentre STA PER mangiare una schifezza solo con la voce(“ahah” “no” ,ma il cane deve già sapere cosa significa il suono)….Se vuoi saperne di più te la spiego bene,io la utilizzo ed è il miglior modo che conosco di condurre il cane in passeggiata…

    Queste sono le conclusioni a cui sono giunta io 🙂 Che ne pensi? Passerai qualche altra notte insonne pensando al flexi ?XD

  2. Ciao,
    grazie del commento,
    mi interessa saperne di più e se ti va scrivi pure di seguito che può essere utile per tutti.
    Io del Flexi riconosco tutti i limiti che indichi ma gli do ancora speranze nel senso che non tutti vanno fuori con 2 guinzagli o sanno gestire una longhina da 3m. Il Flexi, soprattutto per cani di taglia contenuta, può essere utile.
    Concordo pienamente quando dici che il rapporto non va basato sugli strattoni ma sull’intesa col proprio cane, ma credo che se si vuole insegnare il “vieni” senza correre troppi rischi sia utile usare un Flexi o una longhina. Sicuramente meglio quest’ultima ma anche più difficile da gestire perchè devi tirarla e arrotolarla da solo.
    Inoltre come il guinzaglio normale anche il Flexi puoi tenerlo lasco e non sempre in tensione, basta tenerlo bloccato.
    Di sicuro posso dire che è uno strumento migliorabile, è vero che è lento da riavvolgere, è vero che l’impugnatura non è sempre confortevole e che la corda può essere troppo sottile.
    Personalmente, avendo un pò di esperienza sostengo la longhina, è decisamente più comoda e resistente una volta fatta un pò di pratica, ma il Flexi è comunque una alternativa da non dimenticare.

  3. Ciao,in effetti non ci avevo pensato che si può bloccare e tenere lasco in questo modo..Ma anche così è limitativo,perchè se poi il cane si allontana torna ad essere flexi e comunque si puo tenere in questo modo quando il cane è molto vicino,altrimenti tanto vale prendere la longhina..Trovo anch’io che all’inizio sia un poco scomoda,ma ci si abitua in fretta! Alla fine quel che distingue le due cose è che il flexi si riavvolge autonomamente,l’altro guinzaglio(perchè per me è un guinzaglio,fino ai tre metri..io ad esempio ho questo http://www.perroslife.com/sito/img/GA15.jpg)invece bisogna riavvolgerlo a mano…Ma personalmente preferisco comunque l’altro,per tutti i motivi già detti..So bene che non tutti sanno gestire un guinzaglio simile,ma con un pò di pazienza si impara e se si è in una situazione in cui è troppo lungo basta accorciarlo..Questo ed altro per il mio cane !:) Per capire meglio cosa intendo potrebbe esserti utile questo video,anzi sono due..in uno si vede l’utilizzo del guinzaglio lungo,nell’altro spiega il motivo per cui è “flexi no” http://video.corriere.it/cosa-fare-se-cane-tira-guinzaglio/d138fd4c-e058-11df-a41e-00144f02aabc ; http://video.corriere.it/collare-o-pettorina/ae15b480-d541-11df-a471-00144f02aabc

    Secondo te come si potrebbe migliorare il Flexi? Mmm,forse facendo in modo che quando premi il pulsante non si blocchi di colpo,ma in modo più graduale…Ma anche in quel caso credo che preferirò sempre e comunque il guinzaglio di tre metri,trovo che sia perfetto..Poi dovendo insegnare al mio cane a non tirare,non potevo certo usare il Flexi..
    Aspetto risposte 😉 E’ sempre interessante conforntarsi.

  4. Vorrei rispondere alla signora Cinzia.
    Cara signora anche io ho un cagnolino e
    Come tutti quanti i cani e’ naturale che
    Anche il mio piccolo abbia un guinzaglio con cui essere portato a spasso, anche lui ha avuto un flexi fettuccia nera da cinque metri pagato la bellezza di 22 euro,
    Lo ha portato per sei anni, ed e’ stato per lui un ottimo
    Accessorio per le sue passeggiate e questo lo sappiamo
    A noi di tutto quello che dice lei non ci e mai capitato anche perche’ se noi usciamo con il cagnolino ed andiamo in un luogo molto affollato io e miei genitori in facciamo altro che allungare il guinzaglio il giusto che serve al cane e poi lo lascio bloccato, e me lo tengo vicino non si avvicina a nessuno e sta buono l’ ora quello gli si e’ rotto e gliene abbiamo preso un altro da tre metri e lui va a quello non tira non strattona e soprattutto non si prende lui le strattonate perche’ oltre al flexi lungo
    Porta anche la pettorina ed il flexi e’ um guinzaglio adatto maggiormente alle pettotorine cosiche il cane non si prende strattonate al collo perche’ e importante anche ssapere a che tipo di collare si attacca il cane, quidi non detto che adesso lei che sta tanto criticando questo tipo di guinzaglio la gente ai propi cani non glieli dovrebbe comprare piu’ poi ognuno gli mette addosso quello che vuole anche perche’ anche noi lo abbiamo un guinzaglietto corto ma io vedo che sia per me che per il mio cane e’ scomodo.
    Con flexi il tutto sta ha saperlo portare.
    BASTA!!!!!!!!!!

  5. Buongiorno! Il guinzaglio allungabile di cui voi parlate così bene io lo vieterei per la legge…anzi è GIÀ vietato uso di guinzagli più lunghi di un 1,5 m ! Figuriamoci uno di 5m , è una delle invenzioni più stupide mai inventate. Pericoloso, per niente educativo e ripeto un’altra volta STUPIDO e molto PERICOLOSO per altri cani ed esseri umani in circolazione. Di per se sono stupidi in più ho notato che questi “flexi” di solito li usano ( dalla mia esperienza con loro) solo padroni irresponsabili, arroganti e parecchio stupidi. Come appunto lo è suddetto guinzaglio:inutile e pericoloso. Lo ritirerei dalla vendita immediatamente!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *