L’épagneul Breton

L’épagneul breton è sicuramente il più celebre cane da caccia francese, conosciutissimo anche nel resto del mondo per le sue raffinate doti venatorie.
Mentre la maggior parte dei cani da ferma di origine francese ha sofferto sensibilmente la concorrenza delle razze straniere, il breton fa eccezione.

La razza ha una storia abbastanza recente, risale ai primi del ‘900. Il primo épagneul breton fu esposto a Parigi nel 1896, ma bisogna aspettare sino al 1907, quando venne fondato il “Club dell’épagneul breton dalla coda corta.

E’ un cane di medio-piccola taglia, molto compatto, robusto, a volte molto tarchiato. Molto agile, abile fermatore e grande accostatore. Pecca un pò nel riporto che viste le minute dimensioni risulta a volte difettoso. Non teme l’acqua e i rovi.  Amabile e gioioso, l’épagneul breton non è un cane riservato esclusivamente ai cacciatori, dal momento che sa essere anche un ottimo cane da compagnia. Chi lo sceglie deve comunque essere un amante delle passeggiate in campagna o nei boschi, poiché questo cane ama molto l’aria aperta e, se costretto all’immobilità, si annoia terribilmente, diventando triste e malinconico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *