Il Chihuahua

Uno dei cani più diffusi e chiacchierati al mondo, vi sfido però a raccontarmi la sua vera storia, da dove viene il microscopico chihuahueño?

C’è chi lo ritiene originario del centro America, ci sarebbero infatti incisioni raffiguranti piccoli cani in tutta la zona. C’è chi ritiene invece che fossero stati portati dai primi coloni che attraversarono lo stretto di Bering. Il nome della razza deriva dalla capitale dello stato dove sono sorti i primi allevamenti.

Onestamente non ho trovato moltre altre notizie sulla sua origine, si dice solo che fu portato negli stati Uniti dai turisti Americani e che li sia cominciata la sua fortuna.

Le caratteristiche della razza sono la piccola taglia e le orecchie larghe ed erette su una enorme testa a forma di mela. Non è data alcuna indicazione sulla sua altezza, generalmente compresa tra i 15 e i 25 cm, bensì viene data importanza al suo peso. In Europa questo deve variare tra un minimo 1.5 e 3 kg.

Il pelo può essere di qualsiasi colore, può essere corto e in casi più rari anche lungo, la spiegazione la trovate nelle pillole di ereditarietà.

Appartiene al Gruppo 9 della classificazione delle razze canine riconosciute, il gruppo dei cani da compagnia, lo Standard Ufficiale FCI del Chihuahua lo descrive così:

“Svelto, sveglio, vivace e molto coraggioso.”

Personalmente rimango raramente affascinata da un Chihuahua, gusti personali, ma una volta ne vidi uno color Merle bellissimo, era molto giovane e in forma, davvero stupendo nella sua rarità.

I Chihuahua sono apprezzati per la loro devozione e personalità. La loro attenzione, intelligenza e dimensioni li rendono adattabile ad una varietà di ambienti, e questo è probabilmente anche uno dei segreti del loro successo. Tuttavia non bisogna dimenticare che un cane piccolo se mal gestito può provocare gli stessi danni di un cane grande (anch’esso mal gestito).

Un punto fondamentale che vorrei sottolineare è che il Chihuahua non ha il senso delle proprie dimensioni, questo può essere visto come un vanto ma bisogna fare attenzione nel confronto con cani più grandi, troppa spavalderia e poco rispetto per le regole che la natura gli impone possono portarlo a provocarsi gravi danni.

Questa razza richiede l’assistenza veterinaria durante il parto, è consigliabile che il cane pesi più di 2100gr per farla riprodurre, in modo da aumentare il successo della gravidanza.

Altra cosa da sapere è che il Chihuahua è l’unica razza di cani nata con cranio incompleto, la classica fontanella dei bambini il Chihuahua la mantiene tutta la vita, si deve quinti fare molta attenzione alla sua testolina… molta di più che con qualsiasi altro cane.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *